La cosa bella di un “non progetto” è che, alla bisogna, lo puoi trasformare in una piccola storia, come questa ad esempio, un mini reportage sui alcuni lavoratori di Piazza Navona, a Roma, nato per caso durante l’attesa di un amico.

Accade quotidianamente in tutte le grandi città turistiche di trovare vari “intrattenitori” per turisti, persone che vendono, suonano, o eseguono performances varie per vivere o arrotondare magri stipendi o pensioni, ma questi svolgono il proprio lavoro in un luogo davvero unico al mondo,  Roma.

Ho passato un’oretta molto divertente, poi ho ripreso i miei impegni, ma sarebbe finito comunque poichè la polizia municipale li ha praticamente interrotti, rompendo quella piccola bolla spazio/temporale in cui si erano immersi, catapultandoli nella cruda realtà della nostra infinita burocrazia.

Ci sta, nulla in contrario ai controlli, ma per il mood che avevo in quel momento la magia si è fermata.